Cosa succede quando scattiamo una fotografia?

Beh, fondamentalmente, facciamo entrare una certa quantità di luce (che noi stabiliamo) attraverso l’obiettivo.

Questa luce, passando attraverso le lenti, va a finire sul sensore della nostra macchina fotografica. Il sensore, composto da tanti piccoli fotositi (i famosi pixel), lavora trasformando la luce che lo colpisce (fotoni) in carica elettrica (elettroni). Ogni singolo fotosito sarà in grado di fornire in uscita una carica elettrica proporzionata alla quantità di fotoni che lo hanno colpito; la carica generata dai fotositi viene poi convertita in un valore numerico. L’insieme dei valori “catturati” dai fotositi viene elaborato dal processore della fotocamera e diviene la base per la ricostruzione dell’immagine catturata.

Facile, no? Beh… insomma…

Riassumendo, in termini “spicci”:Lezione1

  • Facciamo entrare la luce dall’obiettivo;
  • Questa luce finisce sul sensore;
  • Ogni pixel del sensore converte la quantità di luce ricevuta in un impulso;
  • Il processore trasforma ogni impulso in un valore numerico;
  • L’insieme di questi numeri verrà utilizzato per ricostruire l’immagine.

 

 

Quindi, ripensando a quello che abbiamo detto, i pixel del sensore forniscono le informazioni per la ricostruzione dell’immagine…. allora, più pixel abbiamo a disposizione, migliore sarà l’immagine finale, giusto?

O meglio, non necessariamente. Una fotocamera con tanti MegaPixelfornisce foto di grandi dimensioni, ma non è detto che siano anche di grande qualità. I MegaPixel (o Mp) sono importanti, ma non sono tutto. Troppi acquirenti senza esperienza basano il loro acquisto unicamente sulla base di questo parametro.

Ovviamente, le aziende produttrici si trovano a “spingere” sul mercato macchine con un alto numero di MegaPixel, tralasciando tanti altri parametri che contribuiscono in misura addirittura maggiore nel determinare la qualità complessiva. Ad esempio, la dimensione del sensore e la qualità delle lenti sono aspetti che per un “neofita” sono trascurabili, ma in realtà rappresentano il vero valore aggiunto del prodotto che andremo ad acquistare, e che ci accompagnerà immortalando i nostri momenti.

Qualche giorno fa, per caso, passeggiando tra gli scaffali di un grande negozio di “elettrodomestici”, mi trovo nelle vicinanze del reparto “fotografia”. E mi metto a curiosare. Nel frattempo arriva una coppia, sulla ventina, alla ricerca di una Reflex “per iniziare”. Cominciano a spulciare le varie opzioni, in funzione del loro budget… e subito dopo aver depennato dalla lista le macchine con un “basso” numero di MegaPixel (e per basso intendo intorno ai 12!!!), fanno la seconda scrematura in base al numero massimo di ISO indicato sull’etichetta delle caratteristiche. Siamo messi bene.

Faccio un sorrisino, e mi allontano allegramente….

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *